Renzi: per favore, non illudiamo i bambini

Il dinamismo, la tempestività e l’energia trasmessa oggi dal neo presidente del Consiglio in una scuola mi hanno fatto per un attimo pensare al maestro Alberto Manzi – proprio ieri sera la Tv ha trasmesso uno sceneggiato sulla sua vita- all’opera, non in televisione ma nella sua classe, a lottare contro un sistema rigido per una didattica creativa e coinvolgente.

L’esordio di Renzi, a partire da una scuola, trasmette l’idea di un governo fuori dagli schemi e lontano dalle liturgie dei palazzi. Ma attenzione a non abusare con la politica degli annunci estemporanei: se poi non possono essere realizzati, anche indipendentemente dalla propria volontà, il distacco dalla politica si consoliderà e durerà per generazioni.

Il proposito annunciato oggi, circa la ripresa dell’edilizia scolastica, deve divenire concreto già prima della conclusione dell’ano scolastico: solo così quei bambini protagonisti e, attraverso loro, l’intero mondo della scuola potrànno dire: finalmente qualcuno che dice e poi fa. Proprio come il maestro Manzi quando diceva una cosa ai suoi alunni e poi la realizzava anche a costo di ritorsioni del sistema.

Vito Manduca 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...